Tag: fiore

Orchis purpurea: sensualità ed inganno del mondo vegetale

O. Purpurea firma-3

Bellezza raffinata, mistero, amore carnale e seduzione maliziosa, da sempre alle orchidee è stato assegnato un posto d’onore nella cultura e nella farmacopea popolare.  Le antiche civiltà del Mediterraneo le annoveravano tra i più potenti afrodisiaci e nel Medioevo erano l’ingrediente essenziale dei filtri amorosi. I poètes maudits le esaltarono per la forma insolita e complessa del fiore, fallace ed evocativa proprio come una femme fatale. Non a caso Oscar Wilde nel suo “Ritratto di Dorian Gray” scrisse: “Ieri colsi un’orchidea per mettermela all’occhiello; era una mirabile cosa, tutta macchiata, efficace come i sette peccati mortali.”

Leggi tutto

Arctostaphylos uva-ursi: L’uva degli orsi

uva-ursina_compressed

L’Arctostaphylos uva-ursi (L.) Spreng. (Uva ursina, Orsella, Ramoliva) è un tenace arbusto prostrato appartenente alla famiglia delle Ericaceae. Purtroppo è oramai raro e per avere la fortuna di incontrarlo bisogna indossare di giacca, zaino e scarponi e inerpicarsi dai 600 ai 2500 metri attraversando il piano montano e subalpino, fino ad arrivare a quello alpino.

Leggi tutto

Cyclamen hederifolium: la meraviglia dell’autunno

ciclamino1

Il Cyclamen hederifolium Aiton (Ciclamino napoletano, Ciclamino autunnale, Panporcino) è una graziosa erbacea che appartiene alla famiglia delle Primulaceae e in questo periodo si possono osservare le sue dense fioriture nei sottoboschi di latifoglie in procinto di spogliarsi. Questa specie è sorella di un altro ciclamino: il Cyclamen repandum Sm. il quale fiorisce in primavera (marzo-maggio) ed è utilizzato per adornare una corona circolare di fiori detta “majo” nella festività del primo maggio a San Giovanni Lipioni (CH) (Manzi 2003).

Leggi tutto

Lo stracciabraghe: proprietà ed utilizzi della “liana mediterranea”

smilax-1compressed

La Smilax aspera L. (Salsapariglia o Stracciabraghe) è una pianta perenne appartenente alla famiglia delle Smilacaceae. È classificabile secondo più forme biologiche: G Rhiz – Geofite rizomatose, NP – Nanofanerofite e P lian – Fanerofite lianose (*). Si tratta di una pianta suffruticosa con fusto sarmentoso, molto tenace e angoloso, glabro e dotato di spine ricurve, da 1 a 4 m di lunghezza. Il portamento è prostrato-rampicante. Il nome comune Stracciabraghe deriva proprio dalla sua straordinaria resistenza e tenacia nel bloccare chiunque si addentri nel bosco.

Leggi tutto

Ebbio: usi tradizionali di un’essenza comune

Ebbio-1.jpg

Il Sambucus ebulus L. (Sambuco lebbio o Ebbio) è una delle tre specie del genere Sambucus presenti in Italia, l’unica erbacea perenne. Le altre due, Sambucus nigra e Sambucus racemosa sono infatti  arboree. Appartiene alla famiglia delle Adoxaceae.

Leggi tutto

Assenzio: l’erba amara degli antichi

 

assenzio-2

L’Artemisia absinthium L. ( Assenzio maggiore o Assenzio romano ), appartiene alla famiglia delle Asteraceae. Si tratta di una pianta perenne, con forma biologica Ch Suffr – Camefita suffrutticosa. Presenta un altezza da 40 cm a 1 m, portamento cespuglioso con

Leggi tutto

Il Caglio: storia, usi e proprietà

galium-1

Il Galium verum L. ( Caglio o erba zolfina ) appartiene alla famiglia delle Rubiaceae. Siamo di nuovo in presenza di una pianta con forma biologica H scap – Emicriptofite scapose, ovvero, piante perennanti per mezzo di gemme poste al livello del suolo. Specie perenne

Leggi tutto

Eupatorium cannabinum: La Canapa acquatica

Eupatorio 1.jpg

Con questa scheda impareremo a identificare una pianta molto comune sul territorio, ma sicuramente poco conosciuta e osservata: la Canapa acquatica ( Eupatorium cannabinum L.), appartenente alla famiglia delle Asteraceae. Deve il suo nome alla somiglianza fogliare con la Canapa ( Cannabis sativa L. ).

Leggi tutto

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén